mercoledì 2 marzo 2016

Dragon Age: Origins


Ciao a tutti!!!
Questo è il primo articolo ufficiale che scrivo e voglio parlare di uno dei videogame che più mi ha colpito. Questo gioco, come il logo recita, si intitola: Dragon Age Origins.
Ovviamente se dovessi paragonarlo ai videogiochi più moderni, DAO non reggerebbe il confronto agli occhi pignoli di molte persone, ma d'altronde è un gioco del lontano 2009.
Premetto che io non sono un critico e quindi questo mio intervento è basato solo su opinioni personali. Come ogni fantasy che si rispetti pure qui il tema principale è la guerra, precisamente la guerra dei Custodi Grigi contro la Prole Oscura.
Cosa sono i Custodi Grigi e da chi sono composti? I Custodi Grigi sono un'ordine di guerrieri, maghi e ladri che uniscono le forze al fine di debellare il male, in questo caso la Prole Oscura guidata dall'Arcidemone. Nelle file dei Custodi si possono unire solo coloro che sono ritenuti adatti dal capo. Non esistono discriminazioni di razze e sesso, nei Custodi Grigi entrano tutti i tipi di persone anche chi in passato è stato un criminale.
Cos'è la Prole Oscura? Non si sa con esattezza da dove sia nata la Prole Oscura, la Chiesa sostiene che essi siano nati dall'invasione di alcuni maghi nella città d'oro del Creatore e che quest'ultimo li abbia puniti per il loro crimine.
La Prole Oscura ha la capacità di infettare un'organismo sano e di tramutarlo in uno di loro oppure più semplicemente portano questo organismo ad una morte orribile. Questi nemici hanno l'abitudine a rapire persone di qualsiasi razza purché siano donne al fine di farle diventare la "Madre della Nidiata", una creatura non senziente che ha come scopo la procreazione di tantissimi Prole Oscura.
Chi è l'Arcidemone? A questa domanda non posso rispondere pienamente per evitare di fare spoiler, vi basti sapere che è una creatura a capo di tutta la Prole Oscura.

Appena selezioneremo Nuovo Gioco ritroveremo un filmato in cui Duncan, capo dei Custodi Grigi del Ferelden, terra dove è ambientato il gioco, ci introdurrà alla storia narrando il passato del suo ordine e l'arrivo imminente della nuova minaccia.

A filmato concluso entreremo nella modalità di personalizzazione dell'eroe.



Come si può vedere dall'immagine è possibile selezionare il sesso del nostro personaggio, la razza tra cui umani, elfi e nani e la propria classe. In base alla classe e alla razza scelta ci verrà assegnato uno dei sei inizi del gioco, vediamoli come una sorta di tutorial, che sono più o meno lunghi. Io ho provato tutte e tre le classi e tutte e tre le razze e posso dire con certezza che il tutorial dell'umano nobile, per esempio, è molto più breve del tutorial dell'umano mago e dell'elfo mago. La possibilità di iniziare il gioco in più modi è una caratteristica molto bella, che rende la rigiocabilità molto alta se non altro per vedere le storie di tutti i personaggi che andremo a creare.
Una volta selezionate le varie voci e scelto la storia del personaggio si aprirà la schermata di personalizzazione.


Perdonate la foto che probabilmente non fa capire molto. In sostanza si può modificare il nostro alter ego in tutto e per tutto sul viso. Ripeto quanto detto prima, i videogiochi moderni hanno una personalizzazione diecimila volte superiore a quella di Dragon Age Origins ma dopo tutto la semplicità col quale modificare il personaggio renderà godibile il tutto.
Si posso personalizzare, capelli, occhi, fronte, orecchie, sopracciglia e collo, il tutto spostando semplicemente delle levate che rappresentano le regolazioni.
Il gioco da la possibilità di scegliere pure la voce dell'eroe anche se quest'ultimo non parlerà mai.
Una volta impostato il volto del personaggio avremo la possibilità di dare i punti alle varie caratteristiche.


Le caratteristiche sono:
Forza: Che aumenta i danni che infliggo i Guerrieri inoltre aumenta la capacità di sopportazione ai colpi in tutte le classi;
Destrezza: Che aumenta i danni scagliati dai Ladri;
Volontà: Aumenta la quantità di Mana e Vigore nelle varie classi (Vigore per ladri e guerrieri e Mana per maghi);
Magia: Aumenta il danno inflitto dai maghi e la resistenza di tutte le classi agli incantesimi;
Astuzia: Favorisce la persuasione da parte di tutte le classi e lo scassinamento per i Ladri;
Costituzione: Aumenta la quantità di punti salute che si ha a disposizione.

Ora io vi do qualche trucchetto che a me viene sempre bene. Non importa quale classe utilizzate, ogni volta che salirete di livello avrete a disposizione tre punti da spendere in queste caratteristiche, a meno che non abbiate tantissima vita, date sempre un punto a Costituzione, fidati vi tornerà utile andando avanti nel gioco.
Una volta dati i punti alle varie voci vi verrà chiesto di attivare dei talenti che potenziandoli migliorano le prestazioni.


Coercizione: Capacità di influenzare gli altri e a convincerli a vedere le cose sotto il tuo punto di vista;
Rubare: Il personaggio è in grado di sottrarre oggetti a un npc ostile o amichevole;
Creare Trappole: Permette di creare trappole;
Sopravvivenza: Permette di segnare sulla minimappa npc, nemici e animali inoltre dona un bonus a resistenza alla natura;
Erbalismo: Consente di creare pozioni utilizzando le erbe che si trovano per il mondo o addosso ai nemici;
Creare Veleni: Permette di creare veleni e granate;
Addestramento: Sblocca abilità per guerrieri e ladri mentre per i maghi possono sopportare più danni prima di essere interrotti nel lanci di incantesimi;
Tattiche: Aggiunge uno spazio nelle tattiche dei membri del gruppo, ovvero uno spazio personalizzabile che l'intelligenza artificiale usa per manovrare gli alleati.

Scelti i talenti iniziali si attiveranno le abilità che consentono al personaggio di combattere le battaglie.
Superata questa tiritera che sembra infinita si viene catapultati nel mondo di gioco dove saremo alle prese con la storia iniziale del personaggio di cui io assolutamente non parlo per evitare spoiler.
Prestate molta attenzione ai dialoghi poiché la maggior parte avranno un grande peso sulla trama principale e anche sui giochi a venire.
Man mano che si prosegue nel gioco si avrà anche la possibilità di entrare in amicizia o inimicizia con i vari personaggi del party e in alcuni casi potrete iniziare una storia d'amore determinata, in alcuni casi, dal sesso del vostro Eroe.
La trama è strutturata in maniera molto semplice ovvero: formare un esercito contro la Prole Oscura. Ad arricchirla non mancheranno le Quest Secondarie e le Quest Personali dei Compagni.

Moltissimi combattimenti vi aspettano nel Ferelden e spesso la minaccia della Prole Oscura è la minore. Ad ogni angolo: banditi, templari corrotti, maghi del sangue, abomini, animali e demoni, vi si pareranno davanti ma non temete, per i meno coraggiosi, come me del resto, ci sarà la possibilità di cambiare la difficoltà del gioco e se siete intenzionati a fare tutto e a godervelo appieno vi suggerisco di giocare in Facile.
L'unica grande pecca nel gioco che io trovo sono le scritte dei dialoghi che spesso stancano, specie dopo molto ore, la vista e rendono praticamente ingiocabile il tutto.


Direi che con questo ho detto tutto. Più in là sarò felice di recensire anche gli altri due capitoli di Dragon Age e magari perché no anche Mass Effect, la controparte fantascientifica di DA.

Grazie a tutti per aver letto l'articolo, ci sentiamo al prossimo intervento!
Ciao!!!

Voto personale del gioco: 8.5/10.


Nessun commento:

Posta un commento